RIFORMA FISCALE CANTONALE TICINO

Il Governo del Cantone Ticino in data 10 Luglio 2019 ha pubblicato il Messaggio sulla Riforma fiscale cantonale necessaria per implementare la RFFA (Riforma Fiscale e Finanziamento dell’AVS) approvata a livello federale dal popolo in data 19/05/2019.
L’adeguamento della Legge Tributaria alla RFFA permette al Cantone Ticino di mantenere una competitività fiscale all’interno del contesto europeo. Le misure previste dalla RFFA sono state riprese nella proposta cantonale, tra cui:
– abolizione dei regimi fiscali privilegiati (società holding, ausiliarie e di amministrazione, società principal e Swiss finance branch);
– misure transitorie per la rivalutazione delle riserve occulte al passaggio di sistema;
– deduzione maggiorata del 50% per le spese di ricerca e sviluppo;
– introduzione del Patent Box per lo sgravio d’imposta (90% massimo) sugli utili derivanti da diritti immateriali.
Inoltre la riforma cantonale prevede:
– la riduzione dell’aliquota cantonale dall’attuale 9% all’8% nel 2020 e al 5,5% nel 2025;
– la riduzione del coefficente cantonale di imposta dal 100% al 98% nel 2020 e al 96% nel 2025;
– la possibilità per i comuni di introdurre un moltiplicatore d’imposta differenziato tra persone fisiche e persone giuridiche.
Il messaggio approvato dal Governo, deve essere discusso dal Parlamento per commenti ed eventuali modifiche per l’approvazione finale.

Leggi il Messaggio 7684 del 10 Luglio 2019

(DFE Ticino – 10/07/2019)