NESSUNA ASSISTENZA GIUDIZIARIA PER I REATI FISCALI

Il Consiglio federale in data 29/08/2018 ha deciso di sospendere l’estensione dell’assistenza giudiziaria per i reati fiscali.
Nel 2009 il Consiglio federale aveva deciso di ampliare l’assistenza giudiziaria, per adeguarla all’assistenza amministrativa, anche ai reati in materia fiscale. Nel 2012 ha proposto di modificare la legge federale sull’assistenza giudiziaria in materia penale al fine di armonizzare la cooperazione internazionale nel settore dell’assistenza giudiziaria e dell’assistenza amministrativa. La Svizzera avrebbe quindi prestato assistenza giudiziaria anche nei casi di sottrazione d’imposta. Il progetto aveva tuttavia suscitato numerose critiche in particolare per il fatto che anticipava la revisione del diritto penale fiscale. Per questo motivo il Consiglio federale nel 2013 ha sospeso il progetto al fine di coordinarlo con la revisione del diritto penale fiscale. A fine 2017 il Consiglio federale ha rinunciato definitivamente alla revisione del diritto penale fiscale. Dopo tale rinuncia, l’estensione dell’assistenza giudiziaria avrebbe messo le autorità svizzere in posizione di svantaggio rispetto a quelle straniere, in quanto arebbero dovuto fornire dati bancari all’estero senza invece poter accedere nel quadro di un procedimento fiscale nella Confederazione. Di conseguenza il Consiglio federale in data 29/08/2018 ha deciso di sospendere anche l’assistenza giudiziaria per i reati fiscali.

(Consiglio Federale, Berna, 29/08/2018)